proteine-vegetali-intothefitness

Cari lettori, oggi vorrei ampliare la tematica delle proteine vegetali. Queste rappresentano una valida alternativa alle proteine animali, soprattutto per chi di voi vuole iniziare uìa seguire una dieta vegana o vegetariana, o semplicemente per chi vuole migliorare la propria dieta e, quindi, il proprio benessere.

Qual’è la differenza tra proteine animali e vegetali?

Le proteine di origine animale vengono definite nobili, in quanto complete di tutti gli aminoacidi essenziali (non sintetizzabili dal nostro organismo), mentre le proteine vegetali presentano delle carenze; ciò non deve arrecare alcun problema, perchè con le giuste combinazioni è possibile introdurre tutto ciò che ci occorre.

Come evitiamo le carenze nutrizionali?

È possibile combinare tra loro gli alimenti in modo tale da compensare carenze ed evitare stati di malnutrizione, ottenendo una dieta equilibrata, varia e ricca di alimenti funzionali. Come è possibilie? Seguendo il principio della complementarietà delle proteine, ovvero introdurre possibilmente, ad ogni pasto, cibi che contengano proteine vegetali (cereali integrali, legumi, verdure a foglia verde, frutta secca); in questo modo, si potranno evitare carenze proteiche.

Quali sono gli alimenti più indicati?

Ovviamente tutti i cibi vegetali, in particolar modo:

  • Legumi: ceci, soia, fagioli, piselli, fave, lupini e lenticchie. Tutti i legumi, se combinati correttamente con cereali integrali, sono in grado di rifornire l’organismo della corretta quantità di aminoacidi essenziali, nonché vitamine, sali minerali (ferro, selenio, magnesio, potassio) e fibre.

  • Cereali: avena, farro, orzo, kamut e frumento e farina di soia.

  • Tofu: definito il “formaggio vegetale”, viene ricavato dal latte di soia ed è una valida proposta per chi di voi segue una dieta vegetariana o vegana.

  • Frutta secca: noci, arachidi, nocciole, pinoli, semi di girasole e di zucca, ricchissimi in proteine (nelle noci 24 g per 100 g di prodotto) e ferro; è uno degli alimenti fondamentali delle diete vegetariane.

  • Seitan: chiamato anche “muscolo di grano”, si ottiene mediante il glutine di frumento ed è un cibo ricco di proteine; non adatto a chi soffre di celiachia!

Quali sono i benefici delle proteine vegetali?

  • Assenza di colesterolo, quindi grassi saturi, ciò significa: prevenzione dalle malattie cardiovascolari, dai tumori, dalla ipercolesterolemia e ipertensione

  • Produzione minima di scorie azotate, quindi minore tossicità e miglioramento delle funzionalità intestinali

  • Ricchezza in fibre, cioè maggiore senso di sazietà e indicate nelle diete ipocaloriche e per il mantenimento del peso corporeo.

Cari amici, il consumo di proteine vegetali è adatto a tutta la famiglia, dal bambino, allo sportivo, dalla donna in gravidanza alla menopausa.. Attenzione a chi soffre di colon irritabile e patologie correlate al gonfiore addominale, per voi sono sconsigliati, purtroppo.

©2020 Manuela Mapelli | Biologa - Nutrizionista | P. IVA: 03456770134 | Via Vittorio Veneto, 13 - Lecco | +39.347.2379913 - manumapelli@gmail.com | Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?