SEMPRE A REGIME, MA INGRASSI? ECCO PERCHE’

cibi-che-fanno-ingrassare-990x470-c

Rieccomi cari lettori dopo la pausa estiva, pronta per riprendere tutte le attività lavorative e sportive. Oggi vorrei parlarvi di un argomento di cui sento spesso parlare; molti di voi si trovano nella situazione in cui, nonostante l’impegno e i sacrifici costanti, non vedono smuoversi l’ago della bilancia o , addirittura aumentano di peso. Probabilmente qualche errore, involontario, lo commettete; vediamo insieme come poter rimediare in tutta semplicità.

Vi ho accennato un primo punto, l’esercizio fisico; il movimento è alla base per rimanere in forma, ma deve essere svolto consapevolmente, quindi ci si deve allenare correttamente. Troppo esercizio può essere controproducente, in quanto innalza i livelli di cortisolo (detto ormone dello stress); il risultato? Le nostre cellule tenderanno ad immagazzinare più grasso. Inoltre, si producono radicali liberi, i quali favoriscono i processi di invecchiamento.

Quindi, sport si ma strutturato in base alle vostre esigenze. Ricordate che il corpo deve anche riposare!

La colazione, un’altra tematica molto importante (seguirà a breve un articolo interamente dedicato), è indiscutibile la sua presenza, ma la qualità? Sicuri che la scelta migliore sia cappuccio (magari anche di soia) e brioche? Oppure latte e cereali?

La colazione deve essere a basso tenore glicemico e deve ripristinare i liquidi non assunti durante la notte. Prendete come abitudine, appena svegli, di bere un bicchiere colmo di acqua tipida, un toccasana per tutte le funzioni fisiologiche dell’organismo, in particolar modo l’intestino (pigro).

Un altro mito da sfatare è il consumo dei prodotti light; la sensazione che si ha mentre mangiamo questi prodotti è essere senza peccato, ci sentiamo già più magri e leggeri, quindi “zero” senso di colpa. Siete sicuri? Si tende a mangiarne di più, raggiungendo, poi, lo stesso quantitativo calorico, quindi tanto ne vale mangiare il prodotto “normale” (più buono e sano a mio parere), mangiandone meno. Spesso e volentieri, i grassi vengono sostituiti con gli zuccheri, altrettanto calorici, per poter essere appetibili.

Imparate a gustare i prodotti per come nascono, il té e il caffé sono amari, così come il cacao, non aggiungete zucchero o peggio ancora i dolcificanti; la natura li ha creati amari, ed il nostro palato è in grado, se abituato, ad apprezzare questi sapori autentici. Il meccanismo che avviene è molto simile al consumo dei prodotti light, ci sentiamo autorizzati a consumarne di più e a raddoppiare la porzione.

Se proprio non riuscite, utilizzate del miele bio, anche per dolcificare dei prodotti da forno.

Cercate di non abusare di troppi farmaci, soprattutto antidepressivi o antistaminici (salvo prescrizione medica e cura/terapia specialistica), i quali possono interferire negativamente con il metabolismo, generando un possibile aumento di peso. Rivolgetevi sempre ad uno specialista in nutrizione se avete di questi problemi, non interropendo la cura ma cercando una soluzione adatta alle vostre esigenze, evitando il fai da te, spesso controproducente.

Facendo attenzione a tutte queste piccolezze, vi accorgetere del vostro cambiamento, non solo esteriore, infatti l’organismo risponderà subito alle vostre modifiche più sane.

Ora, dopo tutti i vostri sgarri estivi, avete le basi giuste per ripartire con tutti gli impegni senza tralasciare la dieta e lo sport (fondamentale).

Ogni tanto, concedetevi qualche sfizio, fa solo che bene!!!

©2019 Manuela Mapelli | Biologa - Nutrizionista | P. IVA: 03456770134 | Via Vittorio Veneto, 13 - Lecco | +39.347.2379913 - manumapelli@gmail.com | Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?