Un’alimentazione ricca di vegetali, frutta e alimenti integrali fino dalla prima infanzia riduce il rischio di sovrappeso e obesità

vegetariano.original.x

Pala V, Lissner L, Hebestreit A, Lanfer A, Sieri S, Siani A, Huybrechts I, Kambek L, Molnar D, Tornaritis M, Moreno L, Ahrens W, Krogh V.
Eur J Clin Nutr. 2013 Aug 14.

In questo ampio studio osservazionale, per il quale sono state rilevate e controllate, per 5 anni, le abitudini alimentari di oltre 14 mila bambini europei di età compresa tra 2 e 10 anni, sono state individuate quattro modalità alimentari prevalenti: la tipologia “fast food and snack” (con consumo frequente di hamburger, kebab, pane bianco, barrette dolci …), la tipologia “zuccheri e grassi” (con consumo frequente di carni lavorate e salsicce, dolci e caramelle, patatine fritte, salse confezionate, soft drinks …), la tipologia “vegetali e alimenti integrali” (basata su consumi di verdura, sia fresca sia cotta, frutta, pane e cereali integrali, latte senza aggiunte …) ed infine la tipologia “proteine e acqua” (con Prevalenza di consumo di pesce, uova, carne, acqua…). Nell’arco di due anni nessuno dei pattern dietetici è risultato significativamente associato al rischio di diventare sovrappeso; tuttavia, tra i bambini con una dieta più ricca di verdura, frutta, latte e cereali integrali si è evidenziata una riduzione del 30% circa del rischio di sviluppare sovrappeso o obesità, confermando il probabile effetto favorevole, sull’incremento ponderale, associato a questo modello alimentare.

©2019 Manuela Mapelli | Biologa - Nutrizionista | P. IVA: 03456770134 | Via Vittorio Veneto, 13 - Lecco | +39.347.2379913 - manumapelli@gmail.com | Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?