Fin dall’antichità, filosofi e medici, sottolineavano l’importanza di un corretto stile di vita e alimentare, per mantenersi giovani e prevenire i danni dell’invecchiamento.

La scienza ha confermato tali supposizioni antiche, affermando che una dieta sana e bilanciata e la regolare attività fisica, sono ingredienti fondamentali per il rinnovamento cellulare, quindi un organismo giovane e vitale.

 

 

La biochimica sottolinea la presenza di determinate sostanze, che hanno la peculiarità di contrastare l’invecchiamento delle cellule, presenti nel nostro cibo quotidiano; vitamine, sali minerali e antiossidanti, micromolecole con un’azione fondamentale.

Perché e come il corpo invecchia?

L’invecchiamento, purtroppo, è un processo fisiologico e il grado dipende essenzialmente dal proprio patrimonio genetico ma anche dalle abitudini quotidiane. Bisogna cercare di contrastare il più possibile la formazione di radicali liberi, sostanze che danneggiano le cellule incentivandone il processo di degenerazione; come fare? evitare comportamenti e abitudini scorrette, come il fumo, la sedentarietà, l’esposizione eccessiva all’inquinamento, il consumo eccessivo di alcolici, una dieta sbilanciata ecc…

 

 

Certo, il nostro corpo ha sempre una soluzione a tutto ma talvolta, non è sempre sufficiente; a noi il compito di fornire al nostro organismo, gli elementi che lo aiutino a svolgere al meglio la funzione antietà, riducendo l’attacco dei radicali liberi.

Come comportarsi a tavola?

Portiamo nella dieta i super cibi alleati della giovinezza, ricchi di vitamine, soprattutto la C ed E, i sali minerali (selenio, manganese e calcio), antiossidanti ed oligoelementi, grassi polinsaturi come omega 3.

Tutte queste sostanze e molecole funzionali, si ritrovano naturalmente nel cibo e seguendo delle abitudini sane, che indirettamente aiutano a mantenere o ritrovare il peso forma e a prevenire l’insorgenza di malattie cardio-metaboliche come il diabete di tipo 2, l’ipertensione e l’ipercolesterolemia.

Cosa si mangia da domani?

Si mangerà COLORATO, variare i colori di frutta e verdura, assicura il corretto introito di vitamine e sali minerali nonché antiossidanti preziosi. Favorite l’assunzione di ortaggi dal colore blu e viola come melanzane, uva, fichi, mirtilli e more, un concentrato di polifenoli: sostanze che rallentano l’invecchiamento; rosso e arancione come pomodori, carote, peperoni, melagrana, zucca, zafferano,  arance, albicocche ricchi di carotenoidi che proteggono occhi e pelle; verde, come kiwi, broccoli, rucola, prezzemolo, fondamentali per la ricchezza di vitamina C.

 

 

Non dimenticate la presenza dei grassi buoni, gli Omega 3, presenti nel pesce azzurro (sardine, merluzzo, salmone, aringhe, alici), nella frutta secca (noci, mandorle), nei semi (lino, chia, zucca e girasole), preziosi elisir di giovinezza di tutto l’organismo, cuore compreso.

Un consiglio quotidiano? bevete una spremuta di pompelmo rosa ogni mattina a colazione abbinata a 10 mandorle, vi assicurate la giusta dose di vitamina C, omega 3, sali minerali come il calcio e antiossidanti come il licopene, un potente antietà.

©2019 Manuela Mapelli | Biologa - Nutrizionista | P. IVA: 03456770134 | Via Vittorio Veneto, 13 - Lecco | +39.347.2379913 - manumapelli@gmail.com | Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?