Alleati contro l’invecchiamento, antinfiammatori, diuretici e depurativi, i frutti rossi, ed in particolare modo mirtilli e more, sono piccoli frutti ma dai grandi benefici per la salute e la linea.

Merito dei tantissimi nutrienti che contengono, primi tra tutti gli antiossidanti, che fanno da scudo contro i danni provocati dai radicali liberi, molecole che causano lo stress ossidativi dei tessuti.

In cucina, si prestano a tantissimi utilizzi, sia freschi che essiccati o surgelati: perfetti come snack spezza fame ipocalorico, sono anche ottimi ingredienti per molte ricette, sia dolci che salate, ma la meraviglia, è mangiarli freschi al naturale.

 


La famiglia dei frutti rossi comprende svariate tipologie di frutti, dalle fragole alle ciliegie, dai frutti di bosco come lamponi, mirtilli, more, ribes fino alle bacche di Goji.

Sono frutti diversi per sapore e stagionalità, ma accomunati dal colore rosso-violaceo, che non solo è responsabile del loro aspetto vivace e invitante, ma testimonia anche la presenza di una serie di nutrienti a cui si devono gli effetti benefici di questi frutti per la salute e la forma fisica.

Infatti, come anticipato, sono ricchissimi di antiossidanti, in particolare di flavonoidi, polifenoli, carotenoidi, antociani e vitamine C ed E, che aiutano a contrastare lo stress ossidativo e la degenerazione cellulare, oltre a rendere più forti le difese immunitarie.

Tra le svariate proprietà, questi piccoli frutti hanno anche un buon contenuto di vitamine come la A e quelle del gruppo B, soprattutto l’acido folico (B9), fondamentale nella donna in particolare modo durante la gravidanza. Sono anche una fonte di sali minerali, come ferro, calcio e potassio, e di fibre, che favoriscono il senso di sazietà e il transito intestinale. Questo li rende utili per la salute e la dieta, anche in virtù del loro basso apporto calorico: hanno, infatti, una media di 50 calorie per 100 grammi. Unica eccezione, le bacche di Goji, che essendo essiccate hanno un contenuto calorico più elevato (poco più di 300 calorie per 100 g).

I frutti rossi, tra i tanti benefici:

▪hanno proprietà antinfiammatorie e antitumorali;

▪aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue;

▪migliorano l’elasticità dei vasi sanguigni e la circolazione contrastando il fastidioso disturbo delle “gambe gonfie”;

▪sono ottimi rimedi contro i problemi intestinali e le infezioni delle vie urinarie, come la cistite, specialmente il ribes.

Preziosissimi i mirtilli, contengono notevoli quantità di antociani, sostanze antiossidanti di colore blu, che combattono l’invecchiamento, anche cerebrale, e sono amici degli occhi proteggendo la retina, e aiutano a mantenere l’elasticità della pelle. Inoltre, hanno anche effetti positivi sul sistema cardiovascolare in quanto aiutano a tenere bassi i valori dei trigliceridi e rinforzano i capillari, favorendo la microcircolazione.

I mirtilli sono una famiglia abbastanza vasta, per dimensioni, colori e caratteristiche dei frutti. Le popolazioni che ne hanno fatto consumo nel corso dei secoli hanno intuito le loro preziose virtù ma, solo di recente i mirtilli sono stati oggetto di studi universitari per le loro proprietà nutraceutiche, tanto da essere classificati come superfood. Infatti, sono una fonte importante di vitamine C, K (che mantiene le ossa forti) ed E ma anche sali minerali come ferro, potassio, fosforo, rame e manganese; secondo uno studio pubblicato sul Journal of International Society of Sport Nutrition dopo aver fatto sport è possibile favorire il recupero muscolare mangiando una porzione di mirtilli freschi.

Grazie ad un composto che contengono, la glucochina, dal potere antiglicemico, questi frutti hanno anche la capacità di contrastare il diabete.

Oramai non è più cosa rara trovare nei supermercati nel reparto frutta e verdura, confezioni di mirtilli freschi pronti per essere lavati e consumati, grazie all’impegno di frutticoltori professionisti come “i Piccoli” di Spreafico, accuratamente raccolti a mano e selezionati uno ad uno come le more, un altro prodotto di punta dei Piccoli frutti di bosco.

Spreafico https://www.spreafico.net/ mette a disposizione dei suoi produttori le competenze dei propri agronomi, che curano insieme al meglio lo sviluppo varietale e la gestione dei campi in maniera sempre più sostenibile. 

Il nome la dice già tutta, “more”: un colore intenso e ricco di antiossidanti e polifenoli, questo frutto contiene vitamine C e B, sali minerali, in particolare potassio, calcio e fosforo. I semi presenti nella loro polpa hanno anche buone quantità di acidi grassi polinsaturi Omega 3 e Omega 6.

 

La presenza della vitamina K le rende utili per mantenere le ossa forti e conferisce a questi frutti un’azione antiemorragica.

Contengono anche acido folico (vitamina B9), molto importante in gravidanza perché una sua carenza aumenta il rischio di malformazioni fetali.

Godono di proprietà diuretiche e depurative in quanto aiutano lo smaltimento di acido urico che può causare infiammazioni e reumatismi.

I polifenoli contenuti nelle more, sempre per la loro azione antiossidante, sembra che riescano a rallentare l’invecchiamento delle cellule neurali, rallentando il decadimento, causato da agenti ossidanti, con conseguente miglioramento della funzione cognitiva e della memoria.

L’elisir della giovinezza? una fresca macedonia di more e mirtilli è un toccasana per il benessere quotidiano delle cellule e quindi dell’organismo in ogni suo distretto.

©2020 Manuela Mapelli | Biologa - Nutrizionista | P. IVA: 03456770134 | Via Vittorio Veneto, 13 - Lecco | +39.347.2379913 - manumapelli@gmail.com | Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?