Non sarà la dieta del momento a farti perdere peso e nemmeno nuovi prodotti o beveroni magici; ciò che ha un valore significativo è il controllo del livello della GLICEMIA ovvero gli zuccheri liberi nel sangue.

Questo valore, ogni qualvolta che mangiamo, cambia e si modifica molto velocemente; l’aumento della concentrazione di glucosio nel sangue porta ad una produzione di insulina (l’ormone prodotto dal pancreas subito dopo un pasto che abbassa la glicemia).

L’eccesso di glucosio viene trasformato in grasso dal nostro organismo come “riserva” e in trigliceridi (molecole dannose per l’apparato cardiocircolatorio).

 

Quindi, glucosio SI o glucosio NO?

Il nostro corpo ha strettamente bisogno di glucosio poiché è la prima fonte energetica d’eccellenza e NON POSSIAMO ESCLUDERE I CARBOIDRATI DALLA NOSTRA DIETA QUOTIDIANA.

Fondamentali sono la quantità e la qualità; quali fonti di zuccheri portare sulle nostre tavole?

  • carboidrati complessi: cereali integrali come pasta integrale, riso integrale, farro, orzo decorticato, quinoa, grano saraceno e segale e la porzione corretta varia dai 70 ai 90 g in base alle esigenze individuali.
  • frutta: la frutta fresca contiene lo zucchero “fruttosio” in porzioni corrette 150-200 g sono uno spuntino ideale di metà mattina e pomeriggio abbinandole sempre ad una fonte di “grassi buoni” come mandorle/noci. Così facendo la glicemia rimarrà più bassa ed eviterete di sentire fame subito dopo un’ora. 

 

Trucchetti:

  1. INSERISCI LE FIBRE: inizia ogni pasto con una porzione di cruditè di stagione specialmente ortaggi a foglia verde e croccanti come sedano, finocchio e cetriolo così inizierai a saziarti e a tenere a bada la glicemia. La fibra fungerà da scudo nell’intestino.
  2. NON ELIMINARE I GRASSI: condisci sempre le verdure con olio evo (2 cucchiai a pasto) e sfrutta il potere benefico e saziante della frutta secca/semi oleosi; hanno un ridotto contenuto di zuccheri ma molte proteine, grassi buoni e sali minerali preziosi. 10 mandorle come snack ogni giorno!
  3. PARTI CON LA COLAZIONE SALATA: no a pane e marmellata oppure al caffelatte e biscotti; stai mangiando solo zuccheri!! W le proteine sane come ricotta, uova, bresaola e yogurt naturale accompagnate da pane integrale tostato e un frutto di stagione.
  4. LA REGOLA DELLE 3 P: non abbinare mai Pasta, Pane e Patate nello stesso pasto; sono una fonte di zuccheri e amido (patate) in ogni caso. Scegli uno dei 3 abbinandoci sempre anche una fonte proteica (pesce, uova bio e carne bianca) facendo così un pasto completo.
  5. NON DIMENTICARE LE VERDURE COTTE (patate escluse): specialmente alla sera, poiché amiche dell’intestino e ti aiuteranno a portare il senso di sazietà più a lungo evitando la “fame da divano”.

Una dieta varia e bilanciata è il segreto del benessere; ognuno di noi ha bisogna della SUA DIETA che varia con il variare dell’età e delle esigenze.

PS: iniziate ad eliminare lo zucchero dal caffè… sembra poco, ma può fare la differenza!!!

©2021 Manuela Mapelli | Biologa - Nutrizionista | P. IVA: 03456770134 | Via Vittorio Veneto, 13 - Lecco | +39.347.2379913 - manumapelli@gmail.com | Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?