Con la bella stagione e la riapertura dei locali, la voglia di uscire a pranzo e cena è decisamente aumentata.

Ciò non coincide con un regime alimentare sano e dietetico; le scelte alimentari ricadono quindi spesso in cibi poco salutari e poco adatti alla dieta.

Per chi vuole rimanere in forma o sta seguendo una dieta non è poi così difficile uscire a mangiare al ristorante; basta seguire delle piccole ma efficaci regole e la socialità non viene a mancare.

Come fare al ristorante? Cosa scegliere?

 

Bar, ristoranti e mense aziendali offrono menù vari e diversificati adeguandosi alle richieste dei clienti e sono perfettamente compatibili anche con programmi dimagranti e/o salutistici.

Il mio consiglio più forte è di IMPARARE A SCEGLIERE: piatti nutrienti e funzionali, leggeri e con un occhio ai condimenti.

“LA LEGGE NON E’ UGUALE PER TUTTI” (solo se parliamo di dieta); quindi non è una regola assoluta quella di dover mangiare “il primo piatto a pranzo” e il “secondo alla sera” oppure di dover mangiare sempre ogni nutriente ad ogni pasto: eventuali “mancanze” ad un pasto possono essere tranquillamente recuperate al pasto successivo.

QUALCHE SUGGERIMENTO PRATICO:

  • INSALATONE: verdure crude e/o cotte unite ad una fonte proteica senza esagerare: al massimo due, come tonno/salmone/gamberetti, uova o mozzarella, o feta greca o o pollo grill o tofu per una versione vegan. Unite una fetta di pane tostato meglio se integrale

  • CARNI BIANCHE O PESCE ARROSTITI O AL FORNO, sempre accompagnati da una abbondante porzione di verdure a piacere cotte o crude ad esclusione delle patate
  • INSALATE DI CEREALI E VERDURE: riso, farro, quinoa, cous cous e pasta sono i must dell’estate. Attenzione alle porzioni e al condimento. Evitate quelle con troppi ingredienti, meglio pomodorini, tonno e basilico. La semplicità ripaga sempre.

  • POKE’: ottimo mix bilanciato con salmone/pollo, riso venere o integrale o qunoa, alghe che stimolano il metabolismo e verdure

 

  • SANDWICH & PANINI: si al pane integrale/segale/cereali con una proteina magra (bresaola, arrosto di tacchino, salmone, tonno, frittata con verdure, tofu grill) con verdure grigliate come melanzane e zucchine. Evitate di aggiungere salse; una valida alternativa può essere una mousse di avocado, lime e pepe, fresca e funzionale.
  • NO AL PASTO DI SOLO GELATO: poco funzionale e poco saziante. Non può essere un pasto poichè notevolmente sbilanciato in nutrienti come una netta prevalenza di zuccheri e grassi saturi.

 

 

  • NO SOLO ALLA FRUTTA: mangiare esclusivamente frutta non vi sazia, vi induce ad avere più fame e quindi poi avere molta fame al pasto successivo. Se proprio avete voglia di frutta, per avere un pasto più bilanciato, potete abbinarci uno yogurt bianco naturale o greco con 10 mandorle.

 

 

E SE GLI AMICI TI INVITANO FUORI A CENA O IN PIZZERIA?

Scegliete un ristorante che offra varietà e alternative valide alla pizza come piatti di pesce o carne oppure insalatone. Non è obbligatorio mangiare la pizza “perché la mangiano tutti”, mangia ciò che è meglio per te!!!!

©2021 Manuela Mapelli | Biologa - Nutrizionista | P. IVA: 03456770134 | Via Vittorio Veneto, 13 - Lecco | +39.347.2379913 - manumapelli@gmail.com | Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?