Dopo la crostata e la torta di mele, quella di carote è sempre stata la mia terza torta preferita. L’ho sempre trovata molto leggera e nutriente e spesso da bambina, faceva parte della merenda che mi faceva mamma Anto.

Ed eccola qui, non poteva mancare nella mia sezione ricette; leggermente rivista sotto il profilo zuccherino, è quella identica di mia mamma.

Mi diceva “la torta che ti fa bene agli occhi” perché ci sono tante carote che sono ricche di beta carotene; mamma Anto ne sapeva una più del diavolo ;))

Vi lascio spadellare e vi ricordo che questa ricetta è senza glutine e lattosio, adatta a tutte le esigenze.

 

 

INGREDIENTI:

300 g di mandorle (gli allergici al nichel preferiscano quelle bianche)

300 g di carote

100 g di zucchero mascobado o eritritolo

4 uova da galline felici

80 g di farina di riso o fecola

scorza di 1 limone bio

1 pizzico di sale

1/2 bustina di lievito

 

PROCEDIMENTO:

In un mixer (noi usiamo il Bimby) trita le mandorle fino ad ottenere una farina quindi tienile da parte.

Polverizza lo zucchero o eritritolo con la scorza bio e poi unisci le carote a pezzetti. Aggiungi le uova e ottieni un composto omogeneo;  poi inserisci la farina di riso, le mandorle e per ultimi il lievito e il sale. Miscela tutto.

Nel frattempo riscalda il forno a 180°C e rivesti una tortiera (diametro 26) con carta da forno. Versa il composto e cuoci per 45-50 minuti. Fai la prova dello stecchino.

BUON APPETITO!!

 

 

©2022 Manuela Mapelli | Biologa - Nutrizionista | P. IVA: 03456770134 | Via Vittorio Veneto, 13 - Lecco | +39.347.2379913 - manumapelli@gmail.com | Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?